Visione e Computer

….contro il logorio della VISTA moderna!

Se lavori con gli occhi…..

Chi è abituato a passare la maggior parte della giornata in ufficio, sa quanto, a fine giornata, si facciano sentire gli effetti di tale impegno.
Da recenti ricerche è emerso che, circa il 70% degli operatori al videoterminale, avvertono quotidianamente fastidi dovuti all’affaticamento oculare: a questo problema non sfugge neppure chi gode di una buona vista.
Per capire quale sia lo stress a cui sono sottoposti gli occhi in questi casi, si pensi che nel corso di una giornata lavorativa, i nostri occhi impegnano la stessa quantità di energia necessaria alle gambe per percorrere 50 km. Si ricorda che i muscoli oculari sono in posizione di riposo solo quando osservano oggetti distanti più di 6 metri. Gli specialisti della visione definiscono i vari sintomi derivanti da utilizzo intensivo del pc, con la sigla O.E.S.(= Office Eye Syndrome), o C.V.S.(=Computer Vision Syndrome).

Tali sintomi vengono identificati con il termine astenopia, che comprende:

  • Affaticamento.
  • Tensione oculare.
  • Bruciore.
  • Lacrimazione.
  • Sensazione di occhio secco.
  • Sensibilità alla luce.
  • Visione sfuocata per lontano.
  • Stanchezza alla lettura.
  • Mal di testa.

Numerosi studi in questo campo hanno dimostrato come l’uso di lenti appropriate, specifiche per tali utilizzi, accompagnato ad accorgimenti strategici, producano effetti benefici sul comfort e sulla produttività dell’operatore. Molti dei sintomi della C.V.S. possono essere prevenuti semplicemente con l’applicazione di principi “ergonomici”.

COME FARE:

Per prima cosa curare l’illuminazione. Eliminare fonti luminose perpendicolari allo schermo (di fronte,o alle spalle dell’operatore), per ridurre abbagliamenti e riflessi sullo schermo o su altre attrezzature.
Evitare sfondi scuri dietro al monitor o stanze con poca illuminazione: ciò crea abbagliamento e diminuisce la percezione periferica. Prestare attenzione anche al contrasto tra caratteri e sfondo: le immagini che compaiono sul monitor sono costituite da milioni di pixel. Gli occhi, per vedere sempre nitide le forme, sono costretti a continui cambiamenti di messa a fuoco: possono avvenire fino a 25.000 adattamenti alla luce.
La tastiera deve trovarsi a circa 45 cm dagli occhi; la distanza tra occhi e monitor dovrebbe essere di circa 70 cm, e comunque mai inferiore a 50cm o superiore a 90cm.

Piccoli trucchi per stare meglio

Guardare oltre lo schermo ogni 15-20 minuti, mettendo a fuoco anche solo per pochi secondi, oggetti distanti almeno 2-3 metri:pause brevi ma frequenti, sono molto più efficaci di lunghe pause dopo due ore di lavoro.

Battere spesso le palpebre :mentre si lavora , la frequenza di ammiccamento è di circa cinque volte inferiore al normale; è quindi necessario ricordarsi di ammiccare volontariamente.

Abbassare le palpebre e seguire un oggetto immaginario, facendo ruotare gli occhi lentamente in senso orario e antiorario alcune volte, senza muovere il capo. Riaprirli e seguire la linea perimetrale del soffitto, mantenendo la testa ferma.

Una corretta postura è fondamentale per mantenere lo stato di salute non solo degli occhi, ma di tutto il corpo:collo, spalle, schiena, braccia-polsi e mani.
Scegliere attrezzature ergonomiche.
Adottare una postura rilassata: il tronco sullo schienale tra 90 e 110°.
Variare spesso la posizione del corpo.
Effettuare delle pause brevi ma frequenti.
Variare le attività nel corso della giornata.

LENTI SPECIFICHE

Zonaottica è attrezzata per offrire lenti occupazionali  specifiche.

Forniamo soluzioni  personalizzate, che oltre ad offrire un’ottimale correzione visiva, permettono di contrastare l’affaticamento visivo quotidiano, sostenendo la visione e di procurando sollievo alla stanchezza visiva.

Il compito dell’optometrista è valutare le migliori per ogni singolo caso, tramite un’analisi visiva approfondita delle capacità visive.

…quindi, se lavori con gli occhi…..trattali bene!

Prenota un esame optometrico, chiamando lo 030 20 10 434 , oppure scrivi a:   info@zonaottica.it

 

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedinmail